iscriviti: Articoli | Commenti


Mirella Caldarone – “Nero su bianco” [Fotogallery]

0 commenti


Nero su bianco – © Mirella Caldarone

“Guardo il mondo da un oblò.

Scrivo pensieri con gli alogenuri d’argento.

Ecco. Fotografo.”

Scrivo.

Giacchè il termine fotografia significa scrittura (dal greco graphis) con la luce (fotos).

Fotografia: quella porzione di realtà che suggerisce un mondo. Quello che spesso si osserva troppo rapidamente. Il fotogramma invita lo sguardo a soggiornare nel quadro, seguendo il ritmo del pensiero che lo ha generato. Nel nuovo contesto, quello fotografico, il particolare acquista nuova dignità, divenendo offertorio di emozioni.

Fotografia è esercizio del pensiero, indicazione del proprio silenzioso punto di vista. Un timido, oppure forte, tentativo di raccontarsi, di parlare del proprio mondo interiore.

Fotografia è linguaggio. Parole incise su un supporto di cellulosa cosparso di alogenuri d’argento (cristalli di bromuro d’argento) sensibili alla luce. I granuli sensibilizzati che magicamente si compongono, generano l’immagine voluta.

Fotografia è voce, fotografia è sentimento. È parola non gridata.

Foto e testi: © Mirella Caldarone 2002-2012 – Riproduzione vietata

Informazioni sull’autore

Mirella Caldarone – Vive e lavora ad Andria. Campo privilegiato del suo lavoro fotografico è, oltre a teatro ed architettura, l’indagine sociale. Attraverso la rappresentazione dei gesti, degli appuntamenti sacri e popolari e del linguaggio della vita quotidiana, focalizza gli aspetti più significativi dell’identità di una comunità che si muove nel suo paesaggio urbano e territoriale, dando forma al legame della figura umana con il suo ambiente.


Lascia un Commento